13 Luglio, 2020

Self learning enterprise: come costruire il new normal con l’intelligenza artificiale

Tempo lettura: 3 min

Uno degli insegnamenti più importanti che ci arriva dall’emergenza Coronavirus e in generale dalla gestione delle emergenze, riguarda i concetti di ascolto, di comprensione, di interpretazione e di conoscenza. L’emergenza ci ha purtroppo fatto comprendere in modo drammatico quanto sia urgente e prioritario estendere la capacità di ascolto per cogliere e comprendere tutti i segnali che ci circondano. E la lezione che ci arriva ci dice anche che non ci si deve fermare a un ascolto “passivo” ma si deve creare un ecosistema favorevole alla conoscenza nel quale cittadini e consumatori sono da un lato nella condizione di farsi sentire in modo preciso ma sono anche nella condizione di avere risposte in modo sempre più veloce, ordinato e puntuale.

È per questo oggi più che mai necessario interrogarsi su come preparare il new normal sulla base di questi insegnamenti: dobbiamo partire dall’assunto che siamo entrati in una fase di cambiamento epocale in cui la capacità di comprensione e interazione con i clienti e con i partner assume un’importanza determinante e rappresenta un asset strategico che incide in modo sempre più diretto sul business, sulla competitività delle imprese e sulla sua capacità di innovazione. Siamo cioè in una situazione in cui la conoscenza è un asset che permette di comprendere e “sfruttare” al meglio le tante accelerazioni a cui stiamo assistendo. Gli esempi sono numerosi e in particolare tra quelli che ci “consegna” il lockdown troviamo la necessità di gestire la crescita dell’e-commerce, l’organizzazione e la governance dello smart working, gli adempimenti legati al social distancing che accelerano tra l’altro la tendenza già ampiamente in atto verso la ricerca di un nuovo rapporto tra dimensione fisica e dimensione digitale.
In questa prospettiva e in questa costruzione di un new normal c’è un ruolo nuovo, molto più importante rispetto al passato, del digitale e dell’Intelligenza Artificiale: si delinea un percorso di innovazione in grado di aumentare la capacità di ascolto, la capacità di trasformare il dato in conoscenza e di rispondere alle esigenze di cittadini e consumatori.  Abbiamo voluto analizzare il ruolo che può svolgere l’AI nella costruzione del prossimo new normal con un confronto con Omar Fogliadini, Founder e Managing Partner di LIFEdata.

Leggi tutto l’articolo su BigData4Innovation

Ricevi News su Innovazione e Tecnologia per l'Impresa Intelligente