intelligenza artificiale voice
intelligenza artificiale voice
13 novembre, 2019

Intelligenza artificiale voice su Storie di Eccellenza

Tempo lettura: 2 min

Crescita dei ricavi del 30% per le aziende che aggiungono l’Intelligenza Artificiale Voice al sito

Sempre più gente sceglie l’ecommerce, ma in Italia il settore sviluppa un fatturato ancora limitato rispetto ai punti vendita offline.

Oggi anche gli acquisti più complessi – come comprare casa o l’auto – nascono dalla ricerca di informazioni online. Curiosiamo, cerchiamo risposte, compariamo e poi andiamo in un punto vendita. Da anni si parla di come l’ecommerce stia cambiando le nostre abitudini d’acquisto, ma oltre il 95% del business avviene nel mondo fisico (anche negli USA il 90% del giro d’affari si conclude ancora in punti vendita fisici).

Le aziende, in particolare le PMI, si scontrano con l’omnicanalità, che diventa un costo piuttosto che un’opportunità, penalizzando spesso la digitalizzazione e l’introduzione dell’ecommerce per non cannibalizzare le vendite del negozio.

La tematica è stata affrontata a E-COMM19, evento dedicato all’ecommerce insieme ad Amazon, Paypal, Poste Italiane.

Gli utenti però non hanno più un percorso d’acquisto lineare, si muovono tra touch point online e offline, e non vogliono aspettare. Le grandi piattaforme come Amazon, Yoox, Zalando… li hanno abituati così e si combatte per l’utilità “istantanea” per l’utente, neanche per il prezzo.

Leggi di più su StorieDiEccellenza.it

News